Presupposti per il modo riscaldamento

– La temperatura esterna deve essere inferiore alla temperatura che il tecnico qualificato ha impostato nella funzione MENU | IMPOSTAZIONI | Livello comando tecnico qualif. | Configurazione impianto | Circuito 1 |Soglia spegn. temp.est.: °C.
– Nella funzione MENU | REGOLAZIONE | Zona | Riscaldam. | Modalità: è stato selezionato Manuale o Temporizzato.
– Il modo acqua calda sanitaria non è attivo.
– Per la funzione MENU | IMPOSTAZIONI | Livello comando tecnico qualif. | Configurazione impianto | Circuito 1 | Richiesta di calore est.: il tecnico qualificato ha stabilito che un segnale di una centralina esterna può disattivare il funzionamento di una zona.
La funzione ha autorizzato il funzionamento di una zona.
Con le pompe di calore notare anche quanto segue:
– Nella funzione MENU | IMPOSTAZIONI | Livello comando tecnico qualif. | Configurazione impianto | Impianto | Gestore serv.en.: il tecnico qualificato ha stabilito che un segnale esterno può disattivare il modo riscaldamento. La funzione ha autorizzato il modo riscaldamento.
Con le pompe di calore dotate della funzione Modo raffrescamento notare anche quanto segue:
– La funzione MENU | REGOLAZIONE | Raffrescamento per alcuni giorni deve essere disattivata.
– Il tecnico qualificato ha attivato la funzione MENU | IMPOSTAZIONI | Livello comando tecnico qualif. | Configurazione impianto | Impianto | Raffrescam. autom.: La funzione commuta automaticamente tra modo riscaldamento e modo raffrescamento. La funzione ha autorizzato il modo riscaldamento.
– Il tecnico qualificato ha stabilito Mod. raffr. esterno nella funzione MENU | IMPOSTAZIONI | Livello comando tecnico qualif. | Configurazione impianto | Config.modulo regolaz. pompa cal. | ME:. Tramite un segnale di una centralina esterna è possibile commutare tra modo riscaldamento e modo raffrescamento.

Finché è presente un segnale, il modo riscaldamento è attivo.

Powered by BetterDocs